“A Tita quel che è di Tita”

di Stefano Michelazzi   “Dülfer-Risse Technik!” (Tecnica di fessura alla Dülfer) urlo al mio cliente tedesco, che guarda un po’ sconcertato la bella fessura calcarea che gli si sta parando davanti e che… Continua a leggere

Stella alpina e lotta di classe

L’alpinismo dell’élites plasmato dal simbolo dell’edelweiss. E dalla Svizzera l’idea di «purezza» si impone a senso unico fin dentro la storia del Novecento

Liss del Pesgunfi

di Alessandro Gogna 5 luglio 1984 La partita era chiusa solo provvisoriamente. Una parete, divisa a metà da una cengia, era stata salita fino alla cengia stessa. In seguito avevano salito quattro lunghezze… Continua a leggere

Mike Kosterlitz: l’anima inglese del Nuovo Mattino

Originally posted on Alpine Sketches:
di Gianni Battimelli Per il nuovo anno accademico, stava per arrivare un ospite stra­niero che avrebbe desiderato in­contrare qualcuno con cui arram­picare. Ma il tecnico dell’istituto di Fisica…

It can’t rain all the time

di Stefano Lovison   Non fossero già dissestatati dalle frane e dalla crisi economica, si viene accolti dalla tristezza a girare per i paesi di montagna nel pieno di un’estate piovosa e grigia.… Continua a leggere

Basso Ghiaione

di Andrea Gobetti  Albert Camus diceva che, apparendo la vita brevissima, un modo sicuro di allungarla fosse quello di ascoltare lunghe conferenze in una lingua che non si conosce, viaggiare in piedi su… Continua a leggere

Sentieri d’amore? No, grazie

di Claudia Bollati La folgorazione l’ho avuta da un pezzo, saranno passati vent’anni: me l’ha data Camoscetto. Persa l’ultima funivia possibile per calare dalla Rosetta, con mezze Pale che ci accompagnavano giù verso… Continua a leggere

‘Lorenzo Massarotto – Le vie’, il nuovo libro di Luca Visentini

“Lorenzo Massarotto io l’ho incontrato soltanto sei volte. E tutte nell’ultimo anno della sua vita. Gli proposi questo libro, su tutte le sue vie (ne ho accertate sinora 120) e su tutte le… Continua a leggere

L’Alpinismo? È la libertà di sbagliare

“Un bivacco imprevisto nella notte gelata: la vita non mi ha mai più donato un sapore così buono”. E dopo il ritorno da Auschwitz l’autore di “Se questo è un uomo” cerca una… Continua a leggere

La lunga via verso l’infinito

di Roberto Mantovani “Frugando tra i miei quaderni dell’epoca, ho scovato un appunto che avrei poi utilizzato per scrivere un articolo. Proprio a casa di Renato, dopo una lunga intervista, a caldo, avevo… Continua a leggere