Cory Hall, Indiani e Cowboy

di Luca Vallata   Cory se n’è andato, travolto da una valanga. Era solo. Non so molto di più, ma presumibilmente era di mattina presto e faceva ancora buio. 

The fog of war

  di Gregory Crouch   […] Cerro Torre, 1994.   I francesi  David Autheman, Patrick Pessi, e Frédéric Vallet tentano la quinta salita della via dei Ragni di Casimiro Ferrari. Tutti e tre sono… Continua a leggere

Changabang, parete ovest

Il nome di Joe Tasker non è nuovo ai lettori della Rivista (la Rivista della Montagna, di cui all’epoca Gian Piero Motti era direttore, n.d.r.). È l’autore dell’articolo apparso sul numero 21  a proposito… Continua a leggere

“A Tita quel che è di Tita”

di Stefano Michelazzi   “Dülfer-Risse Technik!” (Tecnica di fessura alla Dülfer) urlo al mio cliente tedesco, che guarda un po’ sconcertato la bella fessura calcarea che gli si sta parando davanti e che… Continua a leggere

Stella alpina e lotta di classe

L’alpinismo dell’élites plasmato dal simbolo dell’edelweiss. E dalla Svizzera l’idea di «purezza» si impone a senso unico fin dentro la storia del Novecento

Liss del Pesgunfi

di Alessandro Gogna 5 luglio 1984 La partita era chiusa solo provvisoriamente. Una parete, divisa a metà da una cengia, era stata salita fino alla cengia stessa. In seguito avevano salito quattro lunghezze… Continua a leggere

Io mica lo conoscevo poi tanto Marco Anghileri (Butch e il chiodo)

di Paolo Trezzi Io mica lo conoscevo poi tanto Marco Anghileri. Sapevo solo che era il papà di Giulio, un compagno di pallone del mio ragazzino ai tempi dell’Aurora. Si sapevo che era… Continua a leggere

It can’t rain all the time

di Stefano Lovison   Non fossero già dissestatati dalle frane e dalla crisi economica, si viene accolti dalla tristezza a girare per i paesi di montagna nel pieno di un’estate piovosa e grigia.… Continua a leggere

L’impegno di arrampicare

L’impegno di arrampicare di Ernesto Lomasti Amici, parenti, gente che appena mi conosce, mi rivolge subito la stessa do­manda: «Perché vai in montagna? Perché arrampichi? Perché vai da solo?» ed in seguito a… Continua a leggere

Il crepaccio

di Stefano Lovison   Che cosa ci faccio qui bloccato in questa posizione assurda, ingoiato nel freddo ventre di una  montagna dal nome ridicolo? Sono stupito più che essere terrorizzato. Uno sbuffo di aria… Continua a leggere